PRO SESTO-PAVIA-0-1

 

19/08/2007 - Il Pavia vince la prima al Breda

 

PRO SESTO (4-3-3): Serena; Di Cuonzo (10’ st Cattaneo) Gregori Lambrughi, Predko; Fracassetti Boisfer Laner (34’ st Palazzo); Cavagna (18’ st Dalla Costa) Maah Facchinetti. A disp.: Moreau, Fautario, Konè, De Filippis. All.: Sala.
PAVIA (3-4-3): Cantele; Donato Fogacci Belotti; Todeschini Valentini Mandorlini Selleri (34’ st De Stefano); Devincenziis (27’ st Pietribiasi) Petresini Convertino (22’ st Stefanini). A disp.: Lucenti, Pozzi, Bigioni, Sacchi. All.: Madocci.
Arbitro il sig. Pizzi di Saronno, guardalinee: Paganesi e Donini; marcatori: 22’ pt Devincenziis; ammoniti: Maah,, Laner, Stefanini, Mandolini; spettatori 450 circa; angoli 5-0 per la Pro Sesto; recupero: pt 1’, st 3’.

Pavia che vince al Breda all'esordio in Coppa Italia. Vittoria che fa morale dopo le ultime prove poco convincenti.
Madocci è praticamente obbligato nella scelta della squadra titolare. Pietribiasi è ancora fuori forma, Stefanini alla fine si accomoda in panchina.
Ecco quindi che il 3-4-3 viene interpretato da Fogacci, Belotti e Donato in difesa, Valentini, Mandorlini, Todeschini e Selleri a metà campo, con Petresini, Convertino e De Vincenziis in avanti.
E' un 3-4-3 comunque molto equilibrato, poichè Selleri spesso scala sulla linea dei difensori mentre Convertino punta non è, occupandosi principalmente di tenere i collegamenti tra centrocampo e attacco.
Le prime occasioni sono di marca milanese, con Laner che sugli sviluppi di un angolo si trova a tu per tu con Cantele, ma il suo piatto destro esce di un nulla.
Gli azzurri tuttavia giocano senza timori ed appaiono più dinamici e più aggressivi dei rivali. A metacampo sono tanti i palloni recuperati da Convertino, Valentini e Todeschini, anche se poi in avanti rimane difficile trovare sbocchi. Petresini gioca discretamente di sponda, ma fa quel che può, stretto tra Lambrughi e Pretko.
Le note positive arrivano dalla difesa. Belotti, Fogacci e Donato sono difensori puri e a farne le spese sono Maah e Cavagna, mai pericolosi.
La Pro subisce la nostra aggressività a centrocampo: l'unico che cerca di dare qualche geometria è Kone, mediano ex-Lucchese, che è però molto lento.
Al 22', arriva il vantaggio azzurro: Selleri dalla sinistra mette sul secondo palo un bel cross tagliato sul quale si avventa tutto solo De Vincenziis che insacca imparabilmente.
Il vantaggio dà fiducia al Pavia e non scuote la Pro Sesto. La gara si incattivisce un po' per due interventi fin troppo decisi di Maah e Laner che finiscono entrambi sul taccuino dell'arbitro.
Il gioco tuttavia si spegne fino alla fine del tempo.
Nella ripresa la Pro riparte più convinta e cerca di schiacciare il Pavia, che però cerca di ripartire in contropiede.
Cantele, comunque, deve intervenire solo una volta, su tiro di Cavagna.
La gara si trascina senza grandi sussulti fino al finale, quando la Pro ha un'ultima, grande, occasione per riagguantare il pari, ma il tiro a colpo sicuro di X, dopo un'indecisione della difesa, finisce fuori di un soffio.
Il Pavia esce vincitore, quindi, sovvertendo i pronostici della vigilia. La difesa è parsa sicura, capace di sbrogliare le matasse di fioretto ma anche di spada. A metacampo le note positive sono arrivate da Mandorlini e sopratutto Valentini. Bravo il primo in impostazione, ottimo il secondo in copertura: entrambi capaci di correre e lottare fino al 90'.
In avanti e sulle fasce le maggiori lacune. Se in attacco ci sono comunque attentuanti per l'assenza dei titolari, sulle fasce ci sembra che gli azzurri manchino di spinta. Madocci ha chiesto un esterno sinistro: ci sembra una richiesta ragionevole, in grado di rafforzare la squadra e, nel contempo, di rimpolpare una rosa finora ridotta all'osso.
Ciò che è piaciuto, al di là degli schemi e della qualità dei singoli, è stata la voglia di lottare dell'intera squadra. Tutti i giocatori hanno combattutto fino all'ultimo, aiutandosi l'un l'altro e mostrando una grinta che finalmente riappare, dopo un anno di totale assenza.

new_023.gif (2572 byte) new_023.gif (2572 byte)
new_023.gif (2572 byte) new_023.gif (2572 byte)
new_023.gif (2572 byte) new_023.gif (2572 byte)
new_023.gif (2572 byte) new_023.gif (2572 byte)
new_023.gif (2572 byte) new_023.gif (2572 byte)
new_023.gif (2572 byte) new_023.gif (2572 byte)
new_023.gif (2572 byte) new_023.gif (2572 byte)
new_023.gif (2572 byte) new_023.gif (2572 byte)