pontecolorato.jpg (12988 byte)

In questo angolo, vorrei ricordare alcune poesie (o canzoni) di personaggi pavesi pił o meno famosi che hanno scritto in vernacolo sul Pavia e su Pavia. Mi piacerebbe un giorno poter ampliare questa sezione dedicata alla mia cittą, anche se si tratterebbe di argomenti extracalcistici.
Per il momento vi saluto con un paio di versi del grande Dario Morani e vi invito alla lettura di due poesie in dialetto (di Ginio Inzaghi e Antonio Agrati) e del testo i una canzone (dei Fio dla nebia) che molti di voi conosceranno.

 

<<A la fin dla setimana
vegna'l dģ ca vo a Pavia.
Mi la speti me la mana
dandag fią a la fantasia.
Mi so no, so che i me pass
van a lč e par ch'la sia
la citą a slargam i brass
e a dim:"Ve chi a Pavia">>

(Dario Morani)

 

Poesie di Dario Morani Poesie di Virginio Inzaghi Poesie o canzoni sul Pavia Calcio
L'ETERNA MELUDIA Spetącul ad natura  
BURGH A BASS Piena ad Tesģn  
AL ME BEL CANAL La Milano-San Remo  
LA PIENA La Vanoni  
PANURAMA I nostar munument  
NO' RESTUMA    
AL PONT La morte di Inzaghi  
SIRA AD PAS    
L'ACQUA AD CANAL