da www.pisacalcio.it

Pisa - Pavia 2-0

 

PISA: Morello, Calori, Bolzan, De Simone, Raimondi, Trevisan, D'Anna, Ferrigno, Biancone (31'st Baggio), Braiati(20'st Passiglia), Morfu'(25'st Ceravolo). A disp.: Indiveri Dobrijevic, Zavagno, Ciotola. All. Braglia.
 

PAVIA: Anania, Todeschini, Savino, Camillini, Galuppo, Foglio (15'st Selleri), Rossi, Fattori, Lunardini (14'st Gabaglio), Valdifiori (33'st Bigioni), Maniero. A disp. Cantele, Grassi, De Stefano, Stefanini, Selleri. All. Morgia
 

Arbitro: Passeri di Gubbio
 

Reti: Ferrigno al 21'pt, Biancone al 19'st
 

Ammoniti: De Simone, Ferrigno, Trevisan; Foglio, Valdifiori
 

Spettatori: 8000 circa

 

PISA - Il Pisa supera per 2-0 il Pavia nell'ultima gara casalinga della regualar-season ma, visti i risultati dagli altri campi, l'esito di questo incerto e avvincente campionato è rimandato a domenica prossima, ultimo turno di campionato, che vedrà i nerazzurri impegnati in quel di Venezia.
Le reti del successo che condannano i lombardi alla retrocessione sono state messe a segno da Ferrigno al 21' del primo tempo, dopo una triangolazionevolante con Biancone, e dallo stesso Biancone al 19' della ripresa, ribattendo a fil di traversa la corta respinta di Anania impegnato severamente da Trevisan in precedenza.

Dopo tre giornate di squalifica torna a guidare la squadra dalla panchina mister Braglia. Gli ospiti, all'ultima spiaggia, partono subito con veemenza e dopo pochi secondi Valdifiori sfiora il vantaggio su traversone di Foglio, ex di turno con Galuppo. I nerazzurri non stanno però a guardare e iniziano a macinare giouco grazie anche all'apporto del rientrante Ferrigno. Ferrigno che viene toccato duro al 5' da Anania in uscita: inutili le proteste pisane. La prima vera occasione capita a Biancone che al 10' mette sopra la traversa un ottimo traversone del solito D'Anna. Gli ospiti ci provano dapprima con un fendente di Foglio che termina sull'esterno rete e poi con una punizione maligna di Lunardini che Morello è costretto a deviare in angolo. Al 21' giunge il vantaggio nerazzurro ad opera, ancora una volta, di Ferrigno. Ferrigno che, stoicamente, è sceso in campo con una fasciatura rigida per proteggere la costola fratturata. Doppi applausi per il forte centrocampista nerazzurro!
L'inizio della ripresa vede il Pisa gestire il vantaggio maturato nella prima frazione. Una sortita di Raimondi, in dribbling su due avversari, per poco non regala uneuro -goal all'8°minuto. Ma a mettere i tre punti al sicuro ci pensa Biancone al 19' quando, dopo un'ottima conclusione di Trevisan respinta con una mano da Anania, scaraventa la sfera proprio sotto la traversa, imparabilmente.
Inizia allora la consueta girandola di cambi su entrambi i fronti. Nel Pisa fa il suo ritorno in campo, dopo oltre cinque mesi, Eddy Baggio, applauditissimo. L'idolo della Nord prova subito a mettersi in evidenza ma l'occasione più nitida per triplicare capita al neo entrato Ceravolo, ipnotizzato a tu per tu da Anania nei minuti finali.