PAVIA-NOVARA-1-1

PAVIA: Casazza, Todeschini ( dal 1' st Massaro), Di Fausto, Lunardini (dal 22' st Bevo), Grassi, Bandirali, De Martin, Rossi (dal 44' st Selleri), Veronese, Valdifiori, Foglio.
A disposizione: Cantele, Acerbi, De Stefano, Bigioni.
All. sig. Marco Torresani
NOVARA: Micillo, Bonfanti, Paoli, Ludi (dal 29'st Cusaro), Lorenzini, Ciuffetelli, Matteassi, Coletto, Vieri (dal 17' st Palombo), Bresciani (dal 37' st Evola), Espinal.
A dispozione: Lamantia, Morganti, Bigica, Piraccini.
All. sig. Luigi Sacchetti
Arbitro: Forconi di Aprilia
Assistenti: sigg. Roccasalvo di Catania e Pasquali Cerioli di Milano
Marcatori: Ciuffetelli (NO) al 3' pt, Rossi (PV) al 14' st
Ammonizioni: Ludi (NO) al 20'pt, Paoli (NO) al 31' pt, Bandirali (PV) al 40'pt, Matteassi (NO) al 13'st, Rossi (NO) al 14'st, Evola (NO) al 37' st.
Angoli: 5 a 4 per il Pavia
Recupero: 3' nel primo tempo e 4' nel secondo tempo

 

La cronaca

L'andata del derby più sentito dai tifosi pavesi si archivia con il risultato di parità. Un pareggio scaturito da una gara dai due volti: l'inizio è novarese tant'è che dopo solo 3 minuti i piemontesi passano in vantaggio con Ciuffetelli che sfrutta il primo svarione della difesa azzurra.Al 7' Rossi ci prova con un rasoterra che finisce alla sinistra di Micillo.
Il Pavia arranca sino alla prima mezz'ora: dopo si inizia a vedere più compattezza e voglia di riscatto.
Tra il 27' ed il 28' minuto gli azzurri conquistano due corner che iniziano a mettere in crisi la difesa ospite.
E' poi il Novara a rifarsi vivo davanti a Casazza al 44' con Espinal.
Al 1° della ripresa Massaro entra in campo a sostituire Todeschini e la partita assume già un tono più dinamico. Il Pavia si fa vedere sempre più spesso in avanti nella metà campo dei novaresi: ci prova Veronese al 4' di testa sopra la traversa. Al 7' buon cross di Massaro dalla sinistra, sempre Veronese in area di testa spedisce di poco sopra la traversa.
Sono le prove generali per il goal di Paolo Rossi che arriva al 14': punizione di Massaro sulla tre quarti sinistra. L'attacante azzurro va sul fondo, si smarca tra due uomini, appoggia su Lunardini che tocca per De Martin al limite dell'area. Il n°7 pavese sfiora il pallone che arriva a Rossi che di sinistro insacca un gran goal che fa esplodere il "Fortunati".
Il Pavia dopo la rete del pareggio esce davvero ancora una volta alla meglio: gli uomini di Torresani prendono le giuste misure per cercare anche il raddoppio.
Due le occasioni d'oro non sfruttate: al 32' con una punizione spettacolare di Foglio al limite dell'area grande, ed al 46' con Veronese che non sfrutta un cross di De Martin e spara per un niente sopra i pali di Micillo.
Che dire: un buon pareggio, ancora una buona partita degli azzurri che hanno ritrovato il loro pubblico: dopo la diffidenza estiva (dovuta agli scarsi risultati raccolti durante la fase iniziale di preparazione) il
pubblico pavese è riapparso numeroso sugli spalti del "P. Fortunati". (da paviacalcio.it)

Commento

Pareggio tra Pavia e Novara al termine di una partita combattuta e con emozioni da entrambe le parti. Il Novara passa in vantaggio dopo 5 minuti con un gol di testa di Ciuffetelli lasciato colpevolmente solo in area di rigore. Il Pavia si scuote, crea occasioni, ma presta il fianco alle offensive novaresi. Si registrano occasioni mancate sia da parte piemontese (Espinal) che lombarda (Veronese). Nella ripresa, Torresani sostituisce Todeschini con Massaro che si sistema ala sinsitra, arretra Foglio terzino spostando Di Fausto a destra. E' un arrembaggio pavese (con Veronese pericolosissimo di testa) che trova il gol con una bella iniziativa di Massaro che taglia l'area per Rossi. Quest'ultimo si accentra e conclude in rete da distanza ravvicinata. Nel finale ancora brividi con Casazza sugli scudi che respinge per ben due volte su Espinal e poi con Veronese che di testa al 90' conclude appena fuori.
Per quanto riguarda i singoli ottima la prestazione di Casazza, al solito poco assistito dai colleghi di reparto. Bandirali una roccia. In confusione nel primo tempo Todeschini e Grassi, il primo sostituito da Massaro dopo 45'. Bene, anzi benissimo, Foglio: giocatore duttile, in grado di giocare ala o terzino indifferentemente e di dare tanta sostanza alla manovra. Di Fausto è, al solito, bravo in costruzione quanto scarso in marcatura. Deve giocare con più grinta: nella ripresa il Novara ha puntato molto sulla sua fascia per scardinare la nostra difesa e per poco non passava in vantaggio. A centrocampo bene Lunardini, mentre Valdifiori nella ripresa è apparso meno lucido sbagliando qualche appoggio di troppo per troppa fretta. Rossi, a parte il gol, poco collaborativo con i compagni (specie il Tode). Bene Massaro, che con Foglio sulla fascia sinistra ha mostrato del buon calcio. In avanti, Veronese solito gigante di testa: due conclusioni che avrebbero meritato maggior fortuna gli hanno negato il gol. De Martin meglio nel primo che nel secondo tempo. I numeri li ha, ma per ora lui e il Vero devono ancora trovare l'intesa essendo giocatori molto simili.
Da parte novarese, mi sono piaciuti il solito Ciuffetelli, a parte il gol sempre impeccabile. Bene Lorenzini tutto sostanza, così come non male è stato il primo tempo di Bresciani. Poco e male servito Vieri. Espinal è giocatore rapido ma sotto porta deve essere più preciso e più grintoso: nella ripresa ha sbagliato due gol quasi fatti.

Nel complesso Pavia più pericoloso in attacco ma decisamente in difficoltà in difesa, Novara più solido ma con una coppia d'attacco poco "cattiva".