PAVIA: Cantele, Todeschini, D'Agostino, Speranza, Belotti (dal 42' st De Vincenziis), Fogacci, Valentini (dal 25' st Convertino), Mandorlini, De Martini (dal 24' st Donato), Carbone, Giaccherini.
A disposizione: Lucenti, Pozzi, Stefanini, Petresini.
All. sig. Amedeo Mangone

TORRES: Deliperi, Serao, Molino, Penna (dal 27'st Cherchi), Furiani, Lizzori, Massaro (dal 1'st Federici), sogus, Carlet (dal 15' st Rota), Frau, Ottonello.
A disposizione: Piroddi, Ceriani, Mascia, Lai.
All. sig. Luciano Foschi

Arbitro: Di Francesco di Teramo
Assistenti: Parolin di Bassano e Ranghetti di Chiari

Marcatori: Giaccherini (PV) su rigore al 39'pt, Frau (SS) al 37' st

Ammonizioni: Serao (SS) al 33'pt, Cantele (PV) al 42'pt, Carlet (SS) al 43'pt, Valentini

(PV) al 46'pt, Ottonello (SS) al 14'st, Frau (SS) al 30'st

Angoli: 6 a 5 per la Torres

Recupero: 2' nel primo tempo e 3' nel secondo tempo

 

Il Pavia pareggia nuovamente al Fortunati. Magro il bottino conseguito in casa: 2 punti su 6 partite, ma le prestazioni positive di domenica scorsa e con la Torres autorizzano a sperare in qualcosa di meglio nel prossimo futuro.
Oggi gli azzurri vanno vicinissimi alla prima vittoria casalinga, ma Frau a pochi minuti dalla fine riporta la parità dopo il rigore trasformato da Giaccherini al 40' del primo tempo.
Buona partita, senza dubbio, quella giocata dai pavesi. Finchè le energie hanno sorretto alcuni elementi (Speranza, De Martin), il Pavia ha lottato ad armi pari contro una Torres che ha mostrato di valere la posizione in classifica.
Mangone perde De Stefano, ma recupera Donato e Giaccherini. Nel primo tempo le due squadre si affrontano a viso aperto con alcune pregevoli occasioni da entrambe le parti. La Torres si regge sull'imprevedibilità di Frau e Massaro, molto brioso sulla fascia destra.
Il Pavia non corre rischi notevoli, e sa pungere con Giaccherini, mentre Carbone è un po' in ombra.
A centrocampo si lotta ad armi pari: Speranza dà esperienza e qualità. Ne beneficia notevolmente Mandorlini, in grande crescita rispetto ad inizio campionato.
In difesa il migliore è Belotti, difficilmente superabile ed autore di un salvataggio provvidenziale su Frau lanciato a rete.
Il gol su rigore del Pavia è frutto di una serpentina di Giaccherini sull'out sinistro. L'11 pavese viene agganciato in area e cade. L'arbitro assegna il rigore che lo stesso Giaccherini trasforma con un bel tiro angolatissimo.
Nella ripresa sale di tono la Torres ed il Pavia arretra il proprio baricentro. Alcuni giocatori risentono dello stato di forma approssimativo, purtroppo Mangone non ha grandi alternative in panchina.
Il Pavia sfiora comunque il raddoppio con Carbone che spreca da ottima posizione calciando debolmente sul secondo palo: la palla esce sul fondo.
I sardi attaccano maggiormente: entra anche Federici a dar man forte in avanti. Frau si sposta a destra al posto di Massaro e mette in mezzo un serie di palloni molto invitanti. Alla Torres viene anche annullato un gol in mischia del numero 2 per fuorigioco. Poi, sempre sul filo del fuorigioco è Frau a raccogliere una palla mal rinviata dalla difesa azzurra e a far secco Cantele. Nel finale, una ghiotta occasione per parte. Il Pavia spreca malamente con De Vincenziis che calcia a tu per tu col portiere ma non centra la porta. Dall'altra parte, Todeschini salva un tiro a botta sicura di Federici.
Finisce così uno ad uno, col Pavia che recrimina per essere stato raggiunto proprio nel finale, ma il pari è risultato tutto sommato giusto.
Al di là del magro bottino raccimolato fin qui in casa, gli azzurri hanno dimostrato di essere in netta crescita nelle ultime due partite casalinghe. Sudtirol e Torres si sono rivelate due buonissime squadre, e quindi ci sentiamo di dire che i due pareggi devono essere visti in un'ottica positiva.
Ora, il tour de force ci vedrà domenica a Nuoro: tifosi azzurri presenti!