Pavia -  Sangiovannese 2-1


PAVIA: Casazza, Todeschini, Di Fausto, Lunardini, Grassi, Bandirali, Rossi, Bevo, Veronese, Valdifiori, De Martin (dal 41’ s.t. Selleri) ALL: Marco Torresani PANCHINA: Cantele, Acerbi, De Stefano, Fattori, Bigioni, De Vincenziis.
TIRI IN PORTA: 5
TIRI FUORI: 2
ANGOLI: 2

SANGIOVANNESE: Di Masi, Turato, Radice, Boisfer, Caleri, Salvatori (dal 17’ s.t. Grassi), Porro, Leto (dal 28’ p.t. Scarnato), Dal Rio, Baiano, Basso (dal 31’ s.t. Ferrero) ALL: Paolo Indiani PANCHINA: Vivan, Cardini, Pettinari, Rocca.
TIRI IN PORTA: 4
TIRI FUORI: 2
ANGOLI: 5

GOL: 20’ p.t. Veronese(P)
45’ p.t. Veronese(P)
35’ s.t. Dal Rio(S) su calcio di rigore

AMMONITI: 25’ p.t. Dal Rio(S) per gioco falloso
31’ s.t. Boisfer(S) per gioco falloso

ESPULSI: 20’ s.t. Baiano(S) per gioco falloso
37’ s.t. Dal Rio(S) per gioco falloso

ARBITRO: Lioce di Molfetta
ASSISTENTI: Pastro di Castelfranco Veneto
Farina di Ozieri

PAVIA - Va ancora ko lontano dal Fedini la Sangiovannese, che a Pavia perde la quarta partita consecutiva esterna ma termina la gara in nove e con non poche recriminazioni. Gara non trascendentale che i padroni di casa hanno messo al sicuro nel primo tempo con una doppietta di Veronese, autore di un gran gol del 2-0 che ha permesso al Pavia di chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio di due gol. Ha poco da scegliere Indiani nel reparto arretrato dopo l’infortunio di Scugugia e le squalifiche di Nocentini e Di Bari. Torna Salvatori che va a fare il centrale con Caleri, rilevato da Boisfer in mezzo al campo. Schieramento offensivo identico a quello di domenica contro il Padova, il Pavia schiera in attacco l’ex De Martin. Comincia bene il Pavia che al 6’ va via in velocità con una bella azione manovrata di Bevo sul cui traversone il vivace Veronese tenta la conclusione acrobatica che termina alta. Risponde al 9’ con una pregevole verticalizzazione di Turato per Dal Rio che si libera e gira a rete ma la palla è deviata in angolo. Si mette in luce il giovane Valdifiori all’11’ con una bella azione personale ma in piena area salva Di Masi in uscita tempestiva nell’area piccola. Non si può dire che le due squadre non se la giochino, con la Sangiovannese che risponde colpo su colpo e al 16’ va al tiro con Basso. Casazza blocca senza problemi. La gara si sblocca al 20’. Il Pavia conquista palla a centrocampo con Bevo che fa qualche passo e tira prontamente. Traiettoria insidiosa che Di Masi respinge debolmente, da due passi per Veronese è un gioco da ragazzi mettere dentro per l’1-0 dei padroni di casa. La Sangiovannese perde anche Leto infortunato al 28’, lo sostituisce Scarnato. La squadra di Indiani prova a reagire ma fa fatica ad arrivare al tiro. Ci riesce al 35’ con un bel colpo di testa di Porro sul quale Casazza sfodera un gran colpo di reni e sventa l’occasione del pari per gli azzurri. Tre minuti e Veronese prova a fare il bis. Cross di Rossi dalla destra e conclusione aerea del centravanti di casa che termina di poco a lato. Ma il numero nove del Pavia oggi ha deciso di fare gli straordinari e così al 45’ firma il 2-0 con un colpo d’autore. Punizione dal limite per fallo su Valdifiori, Veronese si prepara e piazza un destro nel sette davanti al quale non si può che applaudire. Mazzata tremenda sulla Sangiovannese che va quindi al riposo sotto di due gol

Riparte la Sangiovannese nella ripresa e all’8’ su un traversone dalla sinistra c’è una trattenuta su Dal Rio e sugli sviluppi dell’azione Basso non riesce a concludere a rete. Insistono gli azzurri e al 12’ il gol sembra fatto. Boisfer riprende un pallone insidioso dal limite, si coordina e sferra un perfetto esterno destro che Casazza tocca quel tanto che basta per spedire la palla sul palo alla sua sinistra. Sangiovannese sfortunata ma insiste la squadra di Indiani, che al 17’ butta nella mischia Grassi al posto di Salvatori, con Turato che scala al centro. Ci prova Rossi al 19’ ma il tiro è centrale e questa volta Di Masi non ha problemi. Un minuto dopo però la Sangiovannese resta in dieci. Contrasto sulla tre quarti e intervento di Baiano su Lunardini che il signor Lioce giudica passibile di rosso diretto. Incredulità sugli spalti e seconda espulsione per l’attaccante napoletano nel giro di poche settimane. Ennesimo colpo per gli azzurri, proprio nel momento in cui il Pavia sembrava mostrare un po’ la corda. Indiani prova il tutto per tutto inserendo anche Ferrero per Basso e al 33’ è Dal Rio che ben lanciato sulla sinistra tenta il pallonetto sull’uscita di Casazza ma la traiettoria non è precisa. Un minuto però e lo stesso Dal Rio si procura un prezioso calcio di rigore su fallo di Grassi. Protestano i padroni di casa ma l’arbitro è irremovibile e lo stesso Dal Rio spiazza il portiere lombardo per il 2-1 che riaccende le speranze della Sangiovannese. Ma evidentemente il signor Lioce ha deciso di diventare il protagonista della gara e così al 37’ si alza un altro cartellino rosso pesantissimo. Dal Rio salta in area, l’arbitro vede una scorrettezza ed espelle il centravanti degli azzurri che a questo punto restano addirittura in nove. Non si arrende però la Sangiovannese, che indomita ci prova ancora ma torna a mani vuote anche dalla quarta trasferta del campionato. (da calciotoscano.it)