PAVIA-PESCARA-0-4

PAVIA: Cantele, Di Fausto, De Stefano, Fattori (dal 28' st Lunardini), Camillini, Bandirali, De Martin, Bevo, Veronese, Valdifiori, Massaro. A disposizione: Mongeri, Acerbi, Giuliani, Rossi, Selleri, Chianese.
All. Marco Torresani
PESCARA: Tardioli, Zoppetti, Dellicarri (dal 24' st Vellucci), Croce, Carozza, Acquilanti, Martini, Gonnella, Demartis, Paponetti (dal 30' st De Falco), Felci (dal 16' st Vicentini).
A disposizione: Aridità, Gimenez, Olivieri, Scappaticci.
All. Davide Ballardini
Arbitro: Sig. Mazzoleni di Bergamo
Assistenti: Sigg.Giachero e Franzi
Quarto Uomo: Sig. Vivenzi
Marcatori: Paponetti (PE) al 7' pt, Martini (PE) 7' st, Paponetti (PE) al 23' st, Zoppetti (PE) al 31' st
Ammonizioni: Fattori (PV) al 12' pt, Dellicarri (PE) al 40' pt
Espulsioni: Carozza (PE) al 27' st, Bandirali (PV) al 33' st
Angoli: 6 a 4 per il Pescara

19-08-2006.  Pesante scoppola subita dal Pavia contro il Pescara. Un quattro a zero che non ammette repliche in considerazione del fatto che gli azzurri sono stati in balìa degli abruzzesi per tutta la durata dell'incontro. I pavesi peccano di inesperienza commettendo notevoli ingenuità specie in difesa. Nel contempo, chi l'esperienza dovrebbe mettercela, si perde paurosamente in un meccanismo di gioco che pare tutt'altro che pronto ad affrontare un campionato difficile come la C1.
I quattro gol subìti (di Paponetti 2, Martini, Zoppetti) sono figli di altrettanti errori della difesa. Paponetti e Martini sono diventati novelli Pelè. Il primo ha fatto quello che ha voluto, condendo una prestazione ottimale con due bei gol e un palo.
Da parte nostra, solo due tiri realmente pericolosi ed un paio di azioni che avrebbero potuto almeno rendere meno pesante la sconfitta.
Analizzando i reparti, si scorge una difesa ballerina. Bandirali da solo non ce la fa, e sebbene Di Fausto sia in crescita (uno dei pochi a salvarsi), Camillini e De Stefano mostrano tutta la loro inesperienza. Troppo acerbi, per ora, i due giocatori per poter ambire a sostituti di Fasano e Preite.
A metacampo altre noti dolenti. Bevo va con una marcia sola, non prende in mano la squadra quando servirebbe, sbagli appoggi all'apparenza facili. Fattori è il meno peggio: manca ancora di brilantezza, ma almeno copre e prova ad impostare. Massaro non dispiace sulla fascia sinistra. I piedi li ha buoni, vedremo se in campionato saprà confermarsi e fare quello che lo scorso anno ci saremmo aspettati da Rossi. Valdifiori si vede poco nel primo tempo, molto meglio nella ripresa quando si accentra e riesce quanto meno a servire le due punte.
In avanti, Veronese e De Martin si pestano i piedi. Sono due punte molto simili e non avevano mai giocato insieme. De Martin comunque non sembra vedere granchè la porta ed è avulso dal resto della squadra. Veronese decisamente meglio, anche se ancora imballato. Gioca di sponda e lo fa bene nel primo tempo. Nella ripresa, complice lo scoramente generale della squadra, si spegne a poco a poco anche lui.
Nel complesso, una prestazione dai toni decisamente cupi. Non si è vista una squadra vera e propria. Mancano i collegamenti tra i reparti e, al loro interno, l'intesa tra i compagni.
C'è da sperare che questa sconfitta, forse attesa ma non con questo risultato, faccia ripensare su quello che è il valore di questa squadra.