Massese - Pavia 1-0



MASSESE (4-4-2): Gazzoli 6,5, Mariotti 6, Fiasconi 6,5, Bonatti 6,5, Consumi 6,
Negrini 6,5, Billio 6, Dalla Bona 6, Clemente 6 (79’ Silvestri sv), Musetti 6,5 (87’
Melis sv), Sala 6. A disp: Nicastro, Antonioli, Sorrentino, Francioni, Pasciuti.
All. Alessio 6,5.
PAVIA (4-4-2): Cantele 6, Todeschini 6,5 (90’ Gabaglio sv), De Stefano 6,5, Grassi
6, Di Fausto 6, Massaro 6,5, Fattori 6, Lunardini 6, Selleri 6 (63’ Rossi sv), De
Martin 6, Veronsene 6. A disp: Mongeri, Acerbi, Volpini, Bigioni, Bevo. All.
Torresani 6.
Arbitro: Bagalini di Fermo 6.
Reti: 7’ Musetti
Note: cielo sereno, terreno in perfette condizioni. Spettatori: 1500 circa.
Ammoniti: Di Fausto, Billio, Dalla Bona. Angoli: 6 a 3 per la Massese. Recupero: 1’
pt, 3’ st.

MASSA _ Preziosissima vittoria della Massese contro il Pavia che grazie alla rete messa a segno da Musetti conquista tre punti importanti contro una diretta concorrente alla corsa salvezza. La partita non è stata bella e sicuramente nelle gambe di entrambe le squadre si è fatta sentite l’importanza della posta in palio. Grazie alla vittoria i bianconeri di mister Alessio, ora fuori dalla zona play out (in attesa del risultato del posticipo fra Pisa e Pro Patria), fanno un decisivo passo in avanti verso l’obiettivo che la società si è prefissa ad inizio stagione, ossia terminare il girone di andata 20 punti. Si compiva, invece, il cammino del Pavia che resta impelagato nei bassi fondi di classifica a un solo punto dal fanalino di coda Pizzighettore. I ragazzi di Torresani, subita la rete, non hanno saputo reagire e quando si sono resi pericolosi è perché hanno sfruttato alcune indecisioni della linea difensiva toscana. La Massese, invece, non ha saputo dare ordine alla propria manovra che si è sempre persa negli ultimi sedici metri. La cronaca. Al primo affondo la Massese passa in vantaggio al 7’ con una bella azione in velocità sulla fascia destra con Sala e Musetti. Quest’ultimo, servito al limite dell’area non ha difficoltà a fare qualche metro e a battere Cantele con un preciso rasoterra che si insacca alla sinistra del portiere lombardo. Al 9’ il Pavia va vicino al pareggio. Massaro si libera di Cosumi e Fiasconi e mette al centro per De Martin che però non riesce a correggere in rete a porta vuota. Al 25’ Selleri, lasciato incolpevolmente solo in area di rigore, si coordina e lascia partire un destro al volo che esalta le doti atletiche di Gazzoli chi in tuffo devia il bolide in angolo. La ripresa si apre con la Massese in avanti. Al 51’ Clemente con un colpo di tacco mette in movimento Musetti che con un veloce gioco di gambe si libera di De Stefano e pennella un cross per l’accorrente Sala, L’attaccante bianconero però si fa anticipare da Todeschini che libera in angolo. La partita inizia a farsi nervosa e l’arbitro, che fino a quel momento non aveva estratto un cartellino, ammonisce
tre giocatori nel giro di tre minuti. Al 57’ Clemente ci prova da fuori area ma la sua conclusione è inguardabile e si perde abbondantemente a lato. Al 69’ si va vivo il Pavia con una sciabolata di Rossi, su appoggio di Veronese, ma il diagonale non inquadra lo specchio della porta e termina alto sopra la traversa. Al 75 il capitano del Pavia Veronese ci prova dalla distanza su punizione ma la mira è imprecisa. All’81’la Massese fallisce il raddoppio. Silvestri pesca in area Sala che ha tutto il tempo per arrestare di petto la palla e per concludere al volo. Bello il gesto atletico, brutta la conclusione che finisce alta sopra la traversa. All’85 De Martin serve un assist a Veronese che di testa, all’altezza del dischetto di rigore, gira a rete senza però riuscire ad imprimere potenza alla palla. Gazzoli in tuffo para. L’ultimo tentativo per pareggiare il Pavia lo effettua all’87’ con una punizione di Massaro che viene deviata in angolo dalla barriera bianconera. La partita si chiude con la Massese in avanti. Al 91’ Sala entra in area ma la sua girata sfiora la base del palo alla destra di Cantele.