PAVIA-SASSUOLO-1-2

 

PAVIA: Casazza, Todeschini, Foglio, Lunardini, Camillini, Bandirali, Rossi (dal 39' st Di Fausto), Bevo (dal 46' st De Vincenziis), Valdifiori, Massaro, De Martin.
A disposizione: Cantele, Grassi, De Stefabi, Acerbi, Selleri.
All.: Marco Torresani

SASSUOLO: Agazzi, Grimaldi, Consolini, Magnanelli, Anselmi, Piccioni, Franchini (dal 26' st Benetti), Gambadori (dal 39' st Jidaiyi), Pelatti (dal 33' st Selva), Pensalfini, Erpen.
A disposizione: Comini, Girelli, Tarozzi, Briotti.
All.: G.Marco Remondina

Arbitro: sig. Palazzino di Ciampino
Assistenti: Sigg. Manente di Nichelino e Palazzo di Catanzaro

Marcatori: Foglio (PV) al 7'pt, Pensalfini (SA) al 37'pt, Selva (SA) al 41' st

Ammonizioni: Piccioni (SA) al 39' pt, Bevo (PV) al 31' st, Bandirali al 42' st

Angoli: 7 a 4 per il Sassuolo

Recupero: 2' nel primo tempo e 3' nel secondo tempo

Pavia che butta nel peggiore dei modi i tre punti in questa terza gara casalinga di campionato.
E dire che gli azzurri finalmente passano in vantaggio e non hanno l'ossessione di rincorrere il risultato già dai primi minuti, così come era successo nelle precedenti partite.
Al 7' del primo tempo Foglio si invola sulla sinistra e trafigge dal limite dell'area l'estremo difensore emiliano. Sembra proprio che la giornata si tinga di azzurro.
Nulla di tutto ciò: da un lato un arbitro che a volte ha trasceso il ridicolo e dall'altro un Sassuolo che si fa sempre più convincente fanno svanire le velleità pavesi.
Sul finire del primo tempo la traversa colpita dagli ospiti è il preambolo al goal che arriva al 37' ad opera di Pensalfini: errore di comprensione tra Casazza e Todeschini dal quale nasce un corner. Sulla battuta del corner e dalla mischia in area che ne consegue nasce il pareggio.
Il pubblico pavese spera che le sorti dell'incontro possano rovesciarsi nella ripresa.
Invece il Pavia non tira fuori per niente animo e grinta necessari per raggiungere la vittoria.
Il momento decisivo della gara porta il minuto 23 quando Massimo De Martin si fa parare da Agazzi la massima punizione concessa per fallo su Bandirali.
Da questo momento in poi il Pavia scompare dalla scena: gli ospiti prendono le giuste misure per arrivare anche al goal della vittoria che giunge al 41' ad opera dell'appena entrato Selva.
Ora ci aspetta il Venezia ed un campionato sempre più in salita