NOVARA-PAVIA-1-2

 

NOVARA: Doardo, Nicoletto, Lorenzini, Zaccanti, Colombini, Matteassi,
Porcari, Braiati, Cristiano, Elia, Rubino.
A disposizione: Franzese, Morganti, Cosenza, Brizzi, Bigica, Bigatti, Martinetti.
All: Antonio Cabrini
PAVIA: Casazza, Preite, Gorini, Bandirali, Todeschini, La Cagnina, Lunardini, Fasano, Di Fausto, Veronese, Chianese.
A disposizione: Mazzoni, Battaglia, Fici, Farina, Selleri, Pietranera, Meggiorini.
All: Marco Torresani
Arbitro: Morabito Santino di Messina
Assistenti: Zanatta Sandro di Treviso; Arena Calogero di Agrigento
Sostituzioni: Martinetti per Elia(NO); Leto Colombo per Mateassi (NO)
Meggiorini per Veronese (PV); Battaglia per Gorini (PV); Pietranera per Chianese (PV)
Reti: al 4° p.t. Rubino (NO); al 41° p.t. Preite (PV); al 25° s.t. Veronese (PV)
Ammoniti: Chianese (PV); Preite (PV); Fasano (PV); Lorenzini (NO); Elia (NO); Porcari (NO)
Espulsi: Porcari all'82° (NO); Zaccanti al 90° (NO)
Spettatori: 2500 circa

Che partita e che vittoria!

Il Pavia che non ti aspetti espugna il Piola dopo 15 anni e porta a casa 3 punti importantissimi per la classifica ma sopratutto per il morale.

E sì che le pesantissime assenze (Sciaccaluga, Napolitano, Tarantino) non avevano certo fatto intravedere il sereno in casa azzurra.

Tant'è che Torresani è stato costretto a schierare una formazione inedita con Di Fausto terzino sinistro e La Cagnina centrale al fianco di Lunardini.

Insomma, i dubbi sul centrocampo erano più che legittimi, ma si sa, quando il gruppo è unito si può ottenere qualunque risultato e a Novara è stato così.

Non che il Pavia abbia dominato, anzi.

Nel primo tempo è stato il Novara a meritare di più, sia per numero di occasioni sia per il gioco più quadrato.

In particolare, nei primi 15 minuti il Novara ha sciorinato un gioco a tratti spettacolare, con gli azzurri in evidente difficoltà.

Non è un caso quindi che il vantaggio piemontese sia arrivato dopo soli 4 minuti di gioco.

Porcari ci prova da fuori: il tiro ha una traiettoria maligna. Casazza, leggermente fuori dalla porta, smanaccia il pallone che però rimane in area di rigore e per Rubino è un gioco da ragazzi ribadire in rete.

Poco prima, al 2', erano già suonati i campanelli di allarme con Matteassi che penetra in area dalla sinistra. Il tiro viene respinto da Casazza ma sui piedi di Elia che deve solo appoggiare in rete ma ci pensa Edo Gorini a ribattere di testa sulla linea di porta.

Sbanda paurosamente il Pavia, sopratutto in difesa e sulla fascia destra dove Todeschini per 60 minuti buoni rimarrà in balia di un Cristiano veramente in giornata e di Colombini che crea la superiorità numerica. Solo a tratti La Cagnina va a coprire una zona in cui gli azzurri subiscono maggiormente.

Brutto quindi l'approccio alla gara dei pavesi e assolutamente alto il ritmo imposto dal Novara che prende in mano le redini del centrocampo creando varie occasioni.

Passata la buriana il Pavia cresce pian piano. Al 16' è Chianese riceve un assist in area e calcia al volo: Doardo devia in angolo.

Al 25', altra buona occasione per gli azzurri: Chianese batte una punizione dai venti metri. Ne esce una fucilata, e Doardo ancora una volta si salva in corner.

Il Pavia attacca ma senza molto costrutto. A centrocampo Lunardini riesce comunque a dare un'identità al gioco dei pavesi. Si cercano molto le fasce con Fasano a sinistra e con La Cagnina a destra. In avanti l'intesa tra Veronese e Chianese cresce, anche il Novara là dietro è ordinato e corre pochi rischi.

In compenso, quando i piemontesi avviano il contropiede, si mostrano pericolosissimi. Sia con Elia che fa molto movimento e svaria spesso il fronte d'attacco, sia con il già citato Cristiano.

Tuttavia, al 41', arriva il pari. Punizione dai 25 metri di cui si incarica Preite. Il suo tiro viene provvidenzialmente deviato da un difendente e spiazza completamente Doardo che nulla può fare. La palla, con una traiettoria incredibile, si insacca debolmente nell'angolino sulla sinistra del portiere.

E' il gol della svolta, perchè il Pavia può arrivare all'intervallo con un risultato insperato.

Anche se prima del termine del tempo, Gorini perde un pallone in difesa, Cristiano mette in mezzo un bel cross che trova la deviazione di testa di Rubino. Casazza si distende in tuffo e para.

In questo primo tempo, bisogna ammetterlo, il Novara ha meritato maggiormente, sia come gioco che come numero di occasioni.

I piemontesi hanno mantenuto un ritmo altissimo, che pagheranno nella ripresa.

Infatti, nella seconda parte del match, gli azzurri cresceranno notevolmente.

Si parte ma è ancora il Novara a sfruttare un nostro errore. Gorini serve Lunardini che però è pressato da tre avversari. Il Luna perde palla e Rubino si invola e serve Elia, il cui tiro per nostra fortuna è debole: para Casazza.

Al 16', ancora Novara. Rubino entra in area e viene affrontato da Bandirali. Il 9 di casa cade, ma l'arbitro fa cenno di proseguire.

Nove minuti dopo, il Pavia colpisce. Veronese riceve palla al limite, la "nasconde" al diretto marcatore, si gira e la mette a mezza altezza nell'angolino, là dove Doardo non può arrivare.

E' l'apoteosi! Esplode la curva pavese e tutti i giocatori corrono ad abbaracciare Marco Veronese, autore di un gol veramente di pregevole fattura.

A questo punto ci si aspetterebbe una reazione del Novara, ma è invece il Pavia ad andare vicino al terzo gol. Meggiorini, entrato al posto di Veronese, se ne va in contropiede. Entrato in area, vede Chianese solissimo in area, ma lo serve più con un cross troppo potente e l'azione sfuma.

Peccato perchè poteva essere il gol decisivo.

Intanto viene espulso Porcari per un fallo di reazione su Meggiorini.

Da registrare l'esordio stagionale di Pietranera che si guadagna un'altra espulsione. Stavolta è Zaccanti a colpire l'attaccante pavese a palla lontana. Il guardalinee vede tutto e richiama l'arbitro. Zaccanti intanto cade a terra da solo forse per trarre in inganno la terna, ma così non è ed il rosso è tutto meritato.

Il Novara è ridotto in 9, ma il Pavia non sarebbe il Pavia se non trovasse il modo di crearsi dei problemi.

Nei 7 minuti di recupero capita infatti l'occasionissima per il pari.

Un tiro da fuori viene deviato accidentalmente da Rubino. Casazza pare spiazzato, ma il portierone pavese trova non si sa come un colpo di reni che gli permette di abbrancare la palla proprio sulla linea di porta. Un vero e proprio miracolo che ha messo in pericolo le coronarie dei tifosi presenti!

Ma, per fortuna, finisce qui ed il Pavia espugna Novara dopo tanti anni.

Che dire di una partita di questo tipo? Giocata più sui nervi che sul bel gioco, bisogna però dire che si sono viste buone trame da entrambe le parti. Più Novara nel primo tempo, solo Pavia nella ripresa.

L'assenza di Sciaccaluga è stata pesante, ma Lunardini ha mostrato grinta e carattere da vendere, cantando e portando la croce.

Buone nuove per Di Fausto: l'oggetto misterioso di questa prima parte di campionato ha giocato una signora partita sulla sinistra, contenendo nel primo tempo e diventando via via irresistibile nella ripresa quando i novaresi gli hanno concesso molti spazi.

Importantissimo anche l'apporto di Fasano e La Cagnina che hanno dovuto coprire le rispettive fasce ma dando una mano notevole al Luna.

In avanti, Veronese e Chianese hanno mostrato miglioramenti sopratutto nell'intesa. Le occasioni se le sono create ed il gol di Marco è di quelli che non si vedono molto spesso sui campi di C.

In difesa, positivo l'apporto di tutti quanti, anche se l'inizio è stato da brividi.

Nel complesso, però, il temuto attacco novarese è stato ben tenuto a bada.

Insomma, il cielo plumbeo del Piola è d'improvviso diventato di un azzurro che più azzurro non si può.

E ora si deve migliorare, recuperando innanzitutto gli infortunati e dando una svolta al campionato.

Il Pavia è ampiamente competitivo e valido in tutti i reparti. Ora è il momento di dimostrarlo e di ri-generare quell'entusiasmo che potrebbe essere l'arma in più.

 

casazza a novara.jpg (42616 byte)

veronesegolanovara.jpg (44573 byte)

no-pv-1-2b.jpg (241311 byte)

preite gol a novara.jpg (125331 byte) pv gol a novara.jpg (46856 byte)

preite gol a novara 2.jpg (49371 byte)

preitegolanovara.jpg (32950 byte)

no-pv-1-2.jpg (105144 byte)