CAMPIONATO SERIE C2 1995-1996

 

Classifica
Novara 67, Lumezzane 66, Alzano 59, Torres e Pro Patria 55, Lecco 53, Varese 52, Olbia 44, Tempio e Solbiatese 41, Pro Vercelli e Valdagno 40, Cittadela 38, Pavia e Cremapergo 37, Legnano 34, Ospitaletto 23, Palazzolo 17. Alzano promosso ai play-off. Pavia e Legnano retrocessi ai play-out. Pavia poi riammesso in C2

 

Presenze
Brivio 34, Campistri, Paratici e Saltarelli 33, Limonta, Gori, Paolini e Bruzzano 29, Folli 28, Butti 27, Baldini 23, Ardizzone, Barbieri, Froio e Valdata 21, Acquali 13, Maiello e Uberti 12, Baldo 11, Lanzillotta e Pasini 8, Cartago 7, Dal Corno 5, Vicentini 3, Andreello 2, Bonizzoni, Gualdana, Puozzo, Sgaroni e Sogne 1

 

Reti
Folli 9, Bruzzano 4, Gori 3, Campistri e Froio 2, Acquali, Ardizzone, Brivio, Butti, Lanzillotta, Paratici e Vicentini 1. Pił le autoreti di Tubaldo (Pro Patria) e Pelliccia (Cittadella).

 

Risultati
Pavia-Pro Patria-1-0 (Lanzillotta)
Legnano-Pavia-0-2 (Folli, Gori)
Pavia-Olbia-1-0 (Froio)
Tempio-Pavia-0-0
Pavia-Solbiatese-1-0 (Gori rig)
Pro Vercelli-Pavia-2-0
Valdagno-Pavia-2-1 (Folli)
Pavia-Lecco-0-2
Alzano-Pavia-1-1 (Folli rig)
Pavia-Varese-2-2 (Bruzzano, Folli)
Novara-Pavia-1-0
Pavia-Palazzolo-1-0 (Acquali)
Torres-Pavia-5-3 (Gori, Campistri, Folli)
Pavia-Cittadella-1-3 (Folli)
Cremapergo-Pavia-1-2 (Folli, Ardizzone)
Pavia-Ospitaletto-2-0 (Folli rig., Bruzzano)
Lumezzane-Pavia-0-0
Pro Patria-Pavia-1-1 (Tubaldo aut)
Pavia-Legnano-1-1 (Vicentini)
Olbia-Pavia-2-0
Pavia-Tempio-1-1 (Bruzzano)
Solbiatese-Pavia-1-1 (Bruzzano)
Pavia-Pro Vercelli-0-2
Pavia-Valdagno-0-2
Lecco-Pavia-1-1 (Brivio)
Pavia-Alzano-0-0
Varese-Pavia-0-0
Pavia-Novara-0-2
Palazzolo-Pavia-2-2 (Campistri, Folli)
Pavia-Torres-1-1 (Paratici)
Cittadella-Pavia-1-1 (Pelliccia aut)
Pavia-Cremapergo-0-0
Ospitaletto-Pavia-0-0
Pavia-Lumezzane-1-2 (Butti)

Play-out
Ospitaletto-Pavia-1-1 (Froio)
Pavia-Ospitaletto-0-1

 

Ripescato dopo i play-out - leggi l'articolo

 

 

In tribunale la crociata di Giusy Achilli per il " suo " Pavia

BRACCIO DI FERRO PER LA SQUADRA DI CALCIO TITOLO: In tribunale la crociata di Giusy Achilli per il "suo" Pavia

PAVIA . Nubi minacciose sul Pavia Calcio che milita in serie C2. La societa' , che occupa la nona posizione in classifica, era riuscita a iscriversi solo all' ultimo momento al campionato grazie all' impegno di un nuovo gruppo dirigenziale guidato dal presidente Walter Rampini. Ora pero' si riaffaccia all' orizzonte l' ex presidente Giusy Achilli pronta a sostenere un braccio di ferro con l' attuale gruppo dirigenziale. Una questione delicata che e' finita in tribunale. Dall' assemblea dello scorso 25 luglio era nata la nuova societa' , composta da Walter Rampini, Erardo Costa, Adriano Lazzarin, Mario Migliorini, Maurizio Orlandi, Carlo Filice e Paolo Zoncada. In quella circostanza era stato ricostituito il capitale sociale di 200 milioni. E sempre in tale occasione il socio Giuseppina Schiavio (meglio conosciuta come Giusy Achilli) avrebbe comunicato la propria intenzione di non sottoscrivere il capitale. Ora pero' l' ex presidente, che nel frattempo si e' separata dal marito Claudio (alla guida del Livorno), torna alla carica. Lo scorso 6 novembre il suo avvocato Ferdinando Di Maio, civilista milanese molto conosciuto, ha depositato in tribunale un ricorso con il quale chiede sia impugnata la deliberazione societaria del 25 luglio scorso. Secondo il legale la riunione durante la quale venne sancito l' aumento di capitale non e' da ritenersi valida. L' avvocato Di Maio sostiene che Giusy Achilli non abbia potuto esercitare il diritto di prelazione sull' aumento di capitale, perdendo cosi' la proprieta' del Pavia Calcio. Il prossimo 24 gennaio si terra' un' udienza per dirimere la delicata questione dalla quale dipende il futuro della societa' azzurra. "Non riesco a comprendere . commenta il presidente Rampini . perche' Giusy Achilli abbia intrapreso un' azione del genere".

Repossi Sandro

Pagina 47
(30 novembre 1995) - Corriere della Sera